Perché i cani ansimano?

Cani ansimano

Indice

Che i cani ansimano è risaputo. È un atteggiamento tipico del cane, soprattutto dopo una passeggiata all’aria aperta o dopo una sessione di gioco concitata. Tuttavia, quando l’ansimare del cane è associato ad altri sintomi o è eccessivo, può essere un segno di qualcosa di più serio. 

Vediamo insieme quando l’ansimare del cane è normale e quando invece può essere un campanello d’allarme per la sua salute.

Quando i cani ansimano?

In linea di massima l’ansimare del cane non è connesso solo al caldo eccessivo, ma anche alla gioia, alla paura, all’ansia e ad altre emozioni che prova. Purtroppo però, in alcuni casi, diventa anche un vero e proprio sintomo di malattie gravi e invalidanti. 

Tecnicamente il termine è di origine greca. L’ansimare viene definito “tachipnea” (che significa “respirazione veloce”). È una cosa che tutti noi osserviamo spesso nel nostro cane, magari senza neppure farci caso perché appunto un atteggiamento tipico del cane.

L’ansimare del cane è caratterizzato da una respirazione rapida e superficiale, di solito accompagnata dalla lingua tenuta fuori dalla bocca. Un comportamento che è generalmente normale e non deve preoccupare.

Ma l’ansimare del cane a quali eventi o momenti della giornata del cane è legato?

Vediamo insieme!

I cani ansimano per rinfrescarsi

A differenza di noi, i cani non possono sudare attraverso la pelle. Sebbene i cuscinetti delle zampe li aiutano a smaltire sudore e ad abbassare la temperatura corporea, la quantità di sudore smaltita in questo modo è limitata. 

Ansimando, scambiano rapidamente l’aria calda dei polmoni con l’aria fresca esterna, accelerando l’evaporazione dell’acqua dalla lingua, dall’interno della bocca e dalle vie respiratorie superiori. L’evaporazione dell’acqua contribuisce a regolare la temperatura corporea, raffreddando efficacemente e rapidamente l’animale.

I cani ansimano quando sono ansiosi o stressati

I cani ansimano anche quando sono stressati o ansiosi. Questo tipo di ansimare è definito “ansimare comportamentale”. Di solito è accompagnato da sbadigli ripetuti, passi concitati, piagnucolii, o da altri comportamenti quali leccarsi le labbra, agitarsi o nascondersi. 

Questo tipo di ansimare del cane può verificarsi se il cane ha paura: durante i fuochi d’artificio, durante i viaggi in auto (approfondisci l’argomento qui) o durante le visite dal veterinario.

Sindrome ostruttiva delle vie aeree di tipo brachicefalico

Se hai in casa un cane di razza brachicefala, con il muso piatto e il naso accorciato o schiacciato, come il Bulldog francese, il Pugor Boxer, allora il tuo cane ansima molto per la sindrome brachicefalica ostruttiva delle vie aeree (BOAS). 

A causa della loro anatomia infatti, questi cani soffrono di continue difficoltà respiratorie dovute al restringimento delle vie respiratorie superiori. Inoltre, non ansimano in modo efficiente come gli altri cani perché hanno il muso piatto, il che li rende molto più a rischio di colpi di calore o di surriscaldamento perché non possono raffreddarsi rapidamente.

Quando i cani ansimano eccessivamente cosa significa?

Come abbiamo detto in precedenza, se il cane ansima pesantemente potrebbe indicare un problema più grave. 

Da fare attenzione anche alla tipologia di ansimo: se i suoi ansimi suonano più forti o sembra che stia facendo uno sforzo maggiore del solito, è necessario rivolgersi immediatamente a un veterinario. L’ansimare del cane, in questo caso, potrebbe essere il segno di altri problemi. Vediamo insieme quali.

Colpo di calore

Il colpo di calore nei cani è un evento che capita soprattutto durante i mesi estivi e soprattutto se i cani vengono lasciati in auto. Se il cane ha un colpo di calore ansima pesantemente e sembra che abbia difficoltà a respirare normalmente.

Se si nota questo fenomeno, è necessario spostarlo immediatamente dal sole in un luogo più fresco. Altri sintomi possono essere sete eccessiva, temperatura corporea elevata, occhi vitrei, battito cardiaco accelerato e lingua e/o gengive di colore rosso scuro o acceso.

I modi più semplici per evitare un colpo di calore sono: 

  • Non portare il cane a passeggio durante le ore più calde;
  • Non lasciarlo mai in un’auto calda;
  • Idratarlo spesso portando sempre dietro dell’acqua.

Reazione allergica

I cani ansimano anche quando hanno una reazione allergica a farmaci e/o a cibi che hanno ingerito.

Facciamo più attenzione al comportamento del cane quando gli somministriamo un nuovo farmaco: a volte quest’ultimo potrebbe provocare una reazione allergica. 

In caso di allergia a qualcosa, il cane potrebbe ansimare molto, faticare a respirare, essere letargico o vomitare.

Problemi respiratori

L’ansimare eccessivo del cane potrebbe anche essere dovuto a problemi respiratori come la polmonite. La polmonite è un’infiammazione dei polmoni o del tratto respiratorio inferiore ed è causata principalmente da un’infezione. Altri sintomi legati a problemi possono essere febbre, difficoltà respiratorie, letargia e tosse.

Il dolore

I cani sono molto bravi a nascondere il dolore. L’ansimare eccessivo quindi potrebbe essere sintomo appunto di dolore. L’ansimare del cane legato al dolore, di solito si manifesta in momenti strani, come la notte, quando dovrebbe riposare.

Obesità

Se il cane è in sovrappeso, può ansimare perché fatica a far affluire sangue fresco e ossigenato nel suo organismo. Se si sospetta che il cane sia in sovrappeso, è necessario parlarne immediatamente con il veterinario. L’obesità può portare a problemi più gravi come l’artrite, l’insufficienza cardiaca e può anche ridurre la durata della vita.

Problemi cardiaci

Anche i problemi cardiaci possono far ansimare molto il cane. I cani con problemi cardiaci possono ansimare in continuazione (anche quando non fanno esercizio) perché faticano a riprendere fiato. Inoltre, possono tossire e manifestare una generale debolezza e stanchezza.

Il cane ansima di notte: cosa significa?

Attenzione se i cani ansimano di notte, soprattutto se non è legato al calore della stanza.

L’ansimare del cane notturno potrebbe essere dovuto all’ansia, soprattutto se il cane si separa da te durante la notte.

In genere, questo fenomeno è piuttosto raro nei cani adulti e tende a essere preoccupante solo per i cuccioli.

Fai attenzione anche a questo comportamento. Approfondisci l’argomento qui: https://cinofiliafacile.it/il-sonno-del-cane/

Conclusione

In conclusione se un cane ansima ci possono essere dei motivi importanti da approfondire alla base. Imparare ad osservare il proprio cane con la consapevolezza del significato dei suoi segnali è molto importante per conoscere il suo stato di salute psicofisico. Se vuoi conoscere di più la comunicazione del tuo cane scrivici!

Potrebbe Interessarti anche: