Cane stressato: sintomi e rimedi

Indice

Cosa significa avere un cane stressato? Avere un animale domestico non significa solo ricevere le feste quando si torna dal lavoro e avere sempre qualcuno che ti fa compagnia. Avere un amico a quattro zampe in casa significa anche occuparsi della sua salute mentale, tanto quanto del suo benessere fisico.

A proposito di salute mentale, ti sei mai chiesto se il tuo cane è stressato?

Eh si, anche i cani, infatti, possono provare stress proprio come gli uomini. È tuo compito riconoscere fin da subito i segnali e agire prontamente per aiutarli a sentirsi più rilassati e a proprio agio. 

Leggi in questo articolo i nostri consigli, scopri se il tuo cane presenta i tipici comportamenti del cane stressato e i rimedi per aiutarlo a stare bene.

Comportamenti del cane stressato: riconoscerli per curarli

Le cause che possono causare stress nel cane possono essere di natura ambientale o psicologica. Quali sono i segnali di un cane stressato? Sicuramente questa domanda te la sei posta perché hai notato degli atteggiamenti diversi dal solito nel tuo cane.

Fermati ad osservarlo attentamente e presta attenzione a come si comporta, cercando di notare se ci sono cambiamenti ripetuti e costanti. Vediamo quali sono i sintomi più frequenti del cane stressato.

Abbaiare con insistenza

Abbaiare, ululare o piangere in modo insistente sono tra i comportamenti principali adottati dai cani stressati. I cani abbaiano anche per esprimere felicità o per difendere il loro territorio ma, un abbaiare continuo  accompagnato ad altri sintomi ben precisi, può essere un segnale di stress.

Camminare avanti e indietro

Proprio come gli umani, anche i cani si muovono avanti e indietro nervosamente quando sono stressati. Quando i nostri amici a quattro zampe assumono questo comportamento senza fermarsi, unito con altri sintomi come gli ululati, stanno manifestando gli effetti di alti livelli di adrenalina.

Orecchie tese

Durante i periodi di stress, i nostri amici pelosi tendono a irrigidire le orecchie in maniera irregolare. Conoscere bene il proprio cane, ci permette di capirne gli stati d’animo anche osservando i movimenti di questa parte del corpo.

Coda tra le gambe

Se lo stress è dovuto a paura noteremo anche il mettere e mantenere la coda fra le zampe. Utilizzano questa parte del corpo per esprimere i loro stati d’animo (scopri il linguaggio della coda del cane in questo articolo).

Respiro affannoso

I cani respirano con la bocca per abbassare la loro temperatura corporea. Durante i periodi di nervosismo, i battiti cardiaci aumentano portando i nostri animali domestici ad assumere questo comportamento istintivamente.

Tremore

Anche i cani tremano per la paura e ansia e questo è un segnale estremamente facile da individuare. A meno che questo comportamento non dipenda dalla permanenza in un clima freddo.

Comportamento distruttivo

Mordere e distruggere oggetti è un comportamento tipico degli stati di stress. I nostri amici a quattro zampe iniziano a masticare nervosamente per alleviare la tensione, soprattutto quando li lasciamo da soli.

Perdita di appetito

Quando i cani smettono di mangiare vuol dire che c’è qualcosa che li turba seriamente. Essi, infatti, tendono a mangiare con regolarità quando sono sani e felici. Non appena si nota che il proprio cane ha perso l’appetito, è consigliato intervenire immediatamente per capire cosa c’è che non va.

Problemi  di digestione

Un eccessivo nervosismo può portare a problemi gastrointestinali come vomito e diarrea, in quanto lo stress tende ad irritare lo stomaco. 

Perdita di pelo

Proprio come gli uomini che perdono i capelli a causa di un continuo nervosismo, anche i cani possono perdere il loro pelo dopo un lungo periodo di stress. 

Ovviamente tutti questi segnali non sempre sono legati ad un cane stressato, ma possono essere legati ANCHE allo stress.

Come comportarsi davanti ad un cane stressato?

Se ti accorgi che il tuo amico a quattro zampe  soffre di uno o più sintomi descritti qui sopra per prima cosa cerca di capirne la causa. 

Questo stress potrebbe essere legato ad un cambiamento nella sua routine, oppure alla nuova presenza di persone o animali sconosciuti (hai adottato o vuoi adottare un secondo cane? Approfondisci l’argomento qui). 

Il cambiamento potrebbe essere legato anche ad una riduzione del tempo trascorso insieme: i cani infatti, se lasciati soli per troppo tempo senza un adeguato addestramento di “preparazione”, potrebbero soffrirne e andare incontro a stress.

Infine potrebbe essere dovuto a passeggiate troppo lunghe, fatte in ambienti troppo complessi o per socializzazioni fatte senza adottare le giuste regole (quelle dei cani sono piuttosto diverse da quelle che pensiamo noi uomini).

Capire le cause dello stress nel cane leggere i segni di disagio è un ottimo inizio per arrivare alla soluzione. Se il tuo cane è stressato solo perché non ti sei accorto di un cambio di routine che l’ha destabilizzato, la cosa più semplice da fare è ripristinare le vecchie abitudini.

Se gli hai spostato la cuccia, o hai cambiato l’orario della passeggiata, ad esempio. Spesso non è però possibile una soluzione immediata o un cambio di rotta, ma potrebbe essere necessario un addestramento ad hoc per riportare il tuo cane ad uno stato di calma e serenità. 

È necessario quindi impostare una nuova routine del tuo cane per fargli capire che è tutto ok.

Cane stressato: rimedi a lungo termine

Davanti ad un cane stressato, abbandona la strategia dei rimproveri: è assolutamente controproducente e non ti porterà a nulla, se non a peggiorare la situazione. 

Rispetta i suoi tempi e procedi per gradi. Usa sempre rinforzi positivi, come consigliamo sempre in ogni passaggio dell’addestramento.

Il tempo che passi con lui è una ottima cura, ma assieme al tempo è importante imparare le basi della corretta gestione, perché anche piccoli inconsapevoli errori, se ripetuti ogni giorno, possono portare il cane alla lunga ad incamerare alti livelli di stress.

Facciamo  un passo indietro invece.

Se sai che a breve ci sarà un cambiamento, l’ideale sarebbe preparare il tuo amico a quattro zampe. L’arrivo di un nuovo cucciolo (umano o animale che sia) o di un cambio di lavoro sono eventi che si sanno con anticipo.

Procedi per gradi e cerca di preparare il tuo cane. Solo un adeguato addestramento potrà evitargli stress nel momento in cui la sua routine sarà effettivamente sconvolta. 

Conclusione

Alla base della tranquillità del cane c’è una routine solida e che non viene minata.

La vita però è in costante mutamento e alcuni avvenimenti non possono essere previsti o evitati. Avere un cane accanto a te è un impegno costante. Pensa sempre alla salute del tuo amico peloso in ogni fase della tua vita, stai attento ai suoi atteggiamenti e ai cambi di rotta e aiutalo ad attraversare momenti di stress.

Potrebbe Interessarti anche: